Un veicolo d’investimento lussemburghese ha acquisito tutti i 10 milioni di euro di crediti lordi residui in default in capo a Scapa Italia spa, la società di distribuzione ai foodservice (mense, villaggi, alberghi) una volta parte del gruppo Gemeaz Cusin, in concordato preventivo dal 2012 a seguito di una crisi di liquidità. Scapa italia nel 2011 aveva realizzato un fatturato complessivo pari a 187,2 milioni di euro.
Advisor del compratore aggiudicatario dei crediti è stata l’inglese Ethicalfin, guidata dal ceo Alessandro Mele, che ha seguito l’operazione in qualità di arranger e placement agent.
Dopo l’affitto del ramo d’azienda nel febbraio 2013 alla concorrente Marr che si era impegnata contestualmente a un acquisto successivo, nei mesi scorsi era stata recuperata buona parte dei crediti di Scapa Italia di difficile esazione ed era stato raggiunto l’obiettivo di pagamento dei creditori previsto nella proposta concordataria. Per questa attività di recupero crediti, coordinata dalla liquidatrice Andree Luraghi dello Studio La Croce, gli organi della procedura avevano scelto lo studio legale La Scala, specializzato nei servizi di recupero giudiziale del credito sul mercato italiano.
Dopo un biennio di attività, il Tribunale di Milano ha poi autorizzato la cessione sul mercato di tutti i crediti non ancora incassati e le cui procedure di recupero non lasciavano prevedere tempi brevi. Sempre La Scala è stato incaricato della selezione del cessionario e della relativa assistenza contrattuale.
Scapa Italia era controllata da Equistone, l’operatore di private equity nato dallo spin-off delle attività di private equity di Barclays Private Equity. Al momento dello spin-off le partecipazioni italiane erano passate in gestione a Faberstone Capital Partners (operatore guidato dall’ex team italiano di Barclays Pe), per passare successivamente in capo a Equistone. Proprio da Faberstone il gruppo francese Elior aveva acquisito nel 2012 Gemeaz Cusin, tramite la propria controllata italiana nel catering, Elior Ristorazione spa, dando quindi luogo a un leader nella ristorazione collettiva in Italia, dove Elior controlla anche MyChef.

Contact us

Follow us

londonLONDON

Portland House Bressenden Place | London - SW1E 5RS - England

T: +44 20 7869 8313

M: +44 7887 692903

E: am@ethicalfin.com

milanMILAN

Representative Office | Via Monte di Pietà 21 - 20121 Milano - Italy

T: +39 347 9861129

E: am@ethicalfin.com

romeROME

EthicalFin NPL S.r.l. | Via del Casale Solaro 119 - 00143 Rome - Italy

T: +39 06 51573458

M: +39 335 1618968

E: af@ethicalfin.com